Blog Scoperta elettromagnetica nella Grande Piramide

August 3, 2018by admin0

Come ultima pietra miliare delle Sette Meraviglie del Mondo Antico, la Grande Piramide di Giza non è solo una vista tremenda, ma un detentore di misteri. Nessuno è sicuro di quando Giza è stata costruita, per una cosa. Alcuni dicono 3200 a.C., altri dicono più di 5000 a.C., e un parere anomalo dice che la Grande Piramide è molto più antica di quella.

Ora una nuova teoria su Giza ha parlato tutti.

La ricerca di un team internazionale di fisici afferma che la Grande Piramide può concentrare l’energia elettromagnetica nelle sue camere interne e sotto la sua base. L’edificio da 481 piedi è in grado di creare tasche di maggiore energia e di incanalarlo, dicono, in base ai loro test.

La grande piramide di Giza.

I ricercatori, che provengono dalla ITMO University di San Pietroburgo e dal Laser Zentrum di Hannover, in Germania, credono che la piramide concentri la sua energia nelle sue camere nascoste, che contengono i resti di Pharoah Khufu e sua moglie.

 

In un articolo pubblicato sul Journal of Applied Physics, dicono: “Si rivela che le camere della Piramide possono raccogliere e concentrare l’energia elettromagnetica … Nel caso della Piramide sul substrato, alle lunghezze d’onda più corte, l’energia elettromagnetica si accumula nel camere che forniscono massimi spettrali locali per campi elettrici e magnetici. È dimostrato che fondamentalmente la Piramide disperde le onde elettromagnetiche e le focalizza nella regione del substrato. ”

Prima che le storie di arrivo alieno raggiungano l’iperguida, è importante notare che la radiazione elettromagnetica, che include luce visibile e onde radio, è intorno a noi tutto il tempo. E gli autori del documento non pensano che coloro che hanno costruito Giza migliaia di anni fa sapessero qualcosa sulla scienza dietro l’energia elettromagnetica o l’abbiano costruita deliberatamente per farlo.

 

“Le piramidi egiziane hanno sempre attirato grande attenzione”, ha detto in una dichiarazione Andrey Evlyukhin, coordinatore della ricerca. “Anche noi, come scienziati, eravamo interessati a loro, così abbiamo deciso di considerare la Grande Piramide come una particella che dissipa le onde radio in modo risonante”.

Occasioni inquietanti in cui le antiche maledizioni egiziane sembravano avverarsi

I ricercatori hanno creato un modello della Grande Piramide di Giza per vedere come le radiazioni elettromagnetiche come i raggi gamma, la luce visibile e la luce ultravioletta hanno reagito alla piramide e se le onde energetiche sono state assorbite dalla struttura, secondo earth.com.

Il modello è stato esposto a lunghezze di energia delle onde da 656 a 1.968 piedi perché i calcoli della squadra hanno dimostrato che queste lunghezze d’onda sono quelle che risuonano all’interno della piramide. L’analisi ha rivelato come la Grande Piramide di Giza ha incanalato l’energia elettromagnetica.

Grande piramide di Giza da una carta stereottica del XIX secolo.

I risultati hanno mostrato che la Grande Piramide può focalizzare l’energia attraverso spazi vuoti, che creano alte sacche di energia sotto la sua base.

Se i ricercatori potessero replicare questo su scala nanometrica, avrebbe immense applicazioni per la creazione di celle solari.

“Scegliendo un materiale con proprietà elettromagnetiche adeguate, possiamo ottenere nanoparticelle piramidali con una promessa per un’applicazione pratica in nanosensori e cellule solari efficaci”, ha detto Polina Kapitainova, autrice dello studio, in uno statuario

“I risultati possono essere applicati per progettare nanoparticelle in grado di riprodurre effetti di messa a fuoco simili nella gamma ottica”, ha detto lo scienziato Andrey Evlyukhin in un’intervista. “Tali nanoparticelle possono essere utilizzate come elementi costitutivi per la costruzione di diversi dispositivi ottici per la gestione dell’energia luminosa su scala nanometrica.”

 

 

 

La Grande Piramide di Giza impiegò forse 20 anni per costruire. È la più grande delle tre piramidi che confinano con El Giza, in Egitto, ed è una delle più grandi piramidi mai costruite.

Un altro mistero a riguardo è che il mortaio utilizzato per costruire la Piramide di Giza non può essere riprodotto oggi, anche se innumerevoli persone lo hanno analizzato. Nessuno è stato in grado di identificare la tecnologia esatta impiegata dagli antichi egizi per creare questa meraviglia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ALL BOOKINGS & ENQUIRIES

contact us

Make lifelong memories on our award-winning tours. & Contact Us by Email , Phone , Mobile or Online Form
info@egyptravel4you.com
01152684161
Whatsapp & Phone Number01555501062

Follow Us

PAY ON LINE





Trip advisor Reviews

Contact us

    Enquiry about the Tour availability or anything you’d like to know. Required fields are marked *



    Copy Right EGYPTRAVEL4YOU