Blog Donne (Faraoni femminili) hanno governato Il Mondo

November 8, 2018by admin0

Faraoni femminili :

Gli antichi egizi certamente credevano nella saggezza delle donne dominanti. In effetti, quando c’era una crisi politica, gli antichi egizi sceglievano una donna più e più volte per riempire il vuoto di potere, proprio perché era l’opzione meno rischiosa. Per gli antichi egizi, collocare le donne al potere era spesso la migliore protezione per il patriarcato in tempi di incertezza.

Merneith la prima donna Ha governato l’Egitto:

Nella prima dinastia (circa 3000-2890 a.C.), quando suo marito re Djet morì, la regina Merneith entrò in carica a nome del suo giovane figlio, invece di permettere a uno zio di servire come reggente e manipolare suo nipote.

Merneith fu la prima regina reggente documentata che portò il trono al trono e assicurò la stabilità in Egitto. Nella dodicesima dinastia (circa 1985-1973 aC), quando la consanguineità (o altri fattori) significava che non c’era nessun principe ereditario a prendere il trono, Neferusobek, la moglie del re morto, si fece avanti per governare e guidare l’Egitto in una nuova dinastia finché il suo erede non fu pronto a governare.

 

Regina Khentkawes:

era una regina dell’antico Egitto durante la 4a dinastia. Potrebbe essere stata una figlia del faraone Menkaure, moglie di entrambi i re Shepseskaf e Userkaf e madre di Sahure. La sua Mastaba a Giza – tomba LG100 – si trova molto vicino al complesso piramidale di Menkaure. Questa stretta connessione può indicare una relazione familiare, ma non è del tutto chiaro quale sia questa relazione.

Hatshepsut la donna più forte:

Nella dinastia 18 (circa 1550-1295 a.C.), un nuovo apripista guidò l’Egitto durante un’era di crescita e prosperità. Quando il re morì dopo soli tre anni sul trono, un semplice bambino divenne faraone; la zia del ragazzo entrò nella breccia e cominciò l’era di Hatshepsut. Guidò l’Egitto per più di due decenni, la più lunga tra tutte le donne, e lasciò il regno meglio di quanto non avesse trovato.

Nefertiti la bellissima regina:

Più tardi, durante la dinastia 18, quando il re Akhenaton gettò l’estremismo religioso sul suo popolo, fece sua moglie Nefertiti sua co-governante. Deve essere stata l’opzione più sicura per mantenere il potere, e fu indubbiamente lei a dover ripulire il suo casino dopo la sua morte.

Regina Tawosret:

Nella dinastia 19 (1295-1186 aC), un’altra donna, la regina Tawosret, fu posta come reggente per un ragazzo (non suo figlio) e fu persino autorizzata a regnare come re dopo la sua morte, ma non era in grado di competere con il signore della guerra che rimosse lei dal potere con impunità, afferrando la corona per se stesso.

Cleopatra:

La piu famosa di tutti era Cleopatra della dinastia tolemaica (305-285 a.C.), che eliminò i suoi fratelli per prendere il trono senza essere acclamati, solo per mettere tutte le sue energie nella creazione di una dinastia per i suoi numerosi figli. Alla fine, anche questo seduttore di leader romani governava in modo diverso rispetto al suo partner del momento, Marc Antony. Mentre era l’aggressore (sconfitto) in Partia, è rimasta in Egitto e ha cercato di creare la calma. Mentre era impegnato scioccamente nella battaglia di Azio, vide la scritta sul muro e fuggì con la sua flotta, tornando in Egitto, dove poteva fare qualcosa di buono.

La regina Shajar al-Durr nel periodo islamico:

fu la seconda donna musulmana (dopo Razia Sultana di Delhi) a diventare un monarca nella storia islamica. Era la moglie di As-Salih Ayyub, sultano egiziano della dinastia ayyubida e in seguito Izz al-Din Aybak, sultano egiziano della dinastia Bahri.

Negli affari politici, Shajar al-Durr ha svolto un ruolo cruciale dopo la morte del suo primo marito durante la settima crociata contro l’Egitto (1249-1250). Diventò la Sultana d’Egitto il 2 maggio 1250, segnando la fine del regno ayyubide e l’inizio dell’era mamelucca.

Ci sono diverse teorie sulle radici etniche di Shajar al-Durr. Molti storici musulmani credevano che fosse di origine turca e alcuni credevano che fosse di origine armena.

 

È tempo di guardare alla storia, alle donne potenti dell’antico Egitto che sono state la salvezza della loro gente ancora e ancora. E se oggi avessero il permesso di governare con tutta la forza delle loro emozioni – usando le loro emozioni – quella caratteristica più demonizzata dalle donne – i loro alti e bassi, la loro tristezza e gioia, la loro natura mercuriale? Questo tratto potrebbe essere sfruttato per connettersi con gli altri, per trovare un compromesso, per togliere il dito dal grilletto, per cercare una soluzione sfumata? È questo elemento di emotività che potrebbe condurre l’umanità attraverso le prove e le tribolazioni del 21 ° secolo. Dovremmo lasciare che la storia antica sia la nostra guida e lasciare che le donne siano la nostra salvezza ancora una volta, questa volta con i loro interessi in prima linea e al centro.

 

 

Share on social networks

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

ALL BOOKINGS & ENQUIRIES

contact us

Make lifelong memories on our award-winning tours. & Contact Us by Email , Phone , Mobile or Online Form
info@egyptravel4you.com
01152684161
Whatsapp & Phone Number01555501062

Follow Us

PAY ON LINE





Trip advisor Reviews

Contact us

    Enquiry about the Tour availability or anything you’d like to know. Required fields are marked *



    Copy Right EGYPTRAVEL4YOU